Feed
App,News

Canemucco app per iPhone e iPad

20 dic
2010

In attesa del 4° numero (per leggere i come e i perché, al solito modo nostro narrativo, leggi qui), non siamo rimasti con le mani in mano. Grazie a) al genio di Nunzio; nonostante b) alcuni pruriginosi inconvenienti con Steve per l’approvazione dell’ambaradam; con l’obiettivo di c) sperimentare nuove strade e future per questo tipo di prodotti editoriali, esce oggi in piccola ossimorica pompa magna, l’app touch del Canemucco – supertestata per i fortunelli che posseggono iPhone, iPod touch e iPad.

Descrizione tecnica dell’ambaradam

L’applicazione è gratis ma i numeri sono a pagamento tramite l’in-app purchase, è in italiano, ed è vietata ai minori di 17 anni (dice la descizione ufficiale dell’app che è frequento/intendo la presenza di “violenza realistica”, “dissacrazione e humour nero”, “temi adatti ad un pubblico adulto”, “temi di orrore/paura”, “gioco d’azzardo simulato”, “contenuto sessuale o nudità”, “uso o riferimenti ad alcol, tabacco o stupefacenti”, “violenza in cartoni animati o fantasy”: il tutto può essere letta anche come una straordinaria recensione).

Prezzo dei singoli canemucchi: €1,59 cad.
Per ora è disponibile il primo numero del Canemucco, dopo le feste metteremo gli altri.

GUARDA IL VIDEO DIMOSTRATIVO

il Canemucco per iOS – come si usa from Il Canemucco on Vimeo.

Video dimostrativo dell’utilizzo del Canemucco per iOS.

VAI: all’applicazione su itunes

Descrizione ancora più tecnica dell’ambaradam

- Compatibile con iPhone, iPod touch e iPad
- Richiede iOS 3.1 o successive
- Pesa 3.8 MB
- Universal app
- Supporto al retina display
- Possibilità di “croppare” le tavole e condividerle sui social e tramite email
- Numeri divisi in capitoli
- Possibilità di commentare
- Push notification sull’uscita dei nuovi numeri.

Il primo albo del Canemucco in versione touch

Il primo albo del Canemucco in versione touch

Descrizione molto poco tecnica dell’ambaradam

Dalla pagina dell’app:

Il Canemucco è una rivista ad alta concentrazione di fumetto. Ogni numero una storia completa di circa 60/70 pagine di Marco “Makkox“ Dambrosio più penne e pennelli di special webguest, per un totale di 100 pagine a colori. Già grande successo di abbonamenti e di attenzione sul web con i primi tre numeri (i primi due anche in edicola), ora il Canemucco sbarca su iPad e iPhone con una versione appositamente pensata per le tavole senza gabbia, con uno spettacolare scrolling simil-web delle pagine singole e doppie.

Una tavola del primo Canemucco, con i pulsanti di condivisione

Una tavola del primo Canemucco, con i pulsanti di condivisione

Bonus track. Ovvero pensieri sparsi di un programmatore (by Nunzio)

La parte più difficile dello sviluppo dell’app? Riuscire ad andare avanti senza rileggere da capo le tavole che avevo già assaporato su carta e che ad ogni test mi si ripresentavano, tentatrici, sullo schermo. Se non altro, queste continue “pause lettura” nello sviluppo mi convincevano di una cosa: più rileggevo, più capivo che il mezzo – il device multitouch – era perfetto per il Canemucco, con le sue tavole prive di schemi e una community attiva e sempre pronta a raccontare le impressioni del post-lettura.

Sviluppare nei ritagli di tempo ha portato ovviamente ad allungare tutte le fasi – progettazione, grafica, scrittura del codice, test, bugfixing – e così il lavoro è durato diversi mesi, tra i quali è compresa una lunga interruzione dovuta alle perplessità sulla possibile censura da parte di Apple. Ma censura non ce n’è stata, e questo fa sorvolare sul tempo di attesa di oltre un mese per l’approvazione dagli uffici di Cupertino. A zio Steve non hanno dato fastidio le brevi scene di nudo del Canemucco 1? Non sono riusciti a trovare un traduttore gaetano-inglese? O magari semplicemente hanno apprezzato e capito che il Canemucco è un prodotto artistico, e che i toni pulp, schietti, nudi e crudi sono solo un altro colore sulla tavolozza del Mak.

Questa prima versione ha molte funzionalità che abbiamo pensato fossero necessarie per poter leggere e interagire: qualunque consiglio su aggiunte e modifiche tecniche e non (insieme ovviamente a segnalazioni di eventuali bug) è il benvenuto.

16 Commenti

Segui il feed dei commenti
  • Commento di Paolo, 20.12.2010 Rispondi

    E ora Android…. ;)


  • Commento di Nicola D'Agostino, 20.12.2010 Rispondi

    Mi stavo giusto chiedendo come avreste risolto le “splash page” e dal video dimostrativo mi pare una buona soluzione.
    Ho quasi voglia di ricomprare tutto in digitale…

    nda


  • Pingback di Canemucco – L’applicazione iOS del Canemucco, 20.12.2010 Rispondi

    [...] il post di spiegazione con tutte le cose messe in fila per bene e dettagliate e tecniche grazie al genio programmante di [...]


  • Commento di guerreronegro, 20.12.2010 Rispondi

    Ma… e il Canemucco cartaceo?
    Siamo a dicembre e l’ultimo che ho ricevuto è il n. 3 di settembre :-(


  • Pingback di Il Canemucco come app per Iphone e Ipad, 22.12.2010 Rispondi

    [...] Via | Canemucco [...]


  • Pingback di Canemucco – Pdf aggratis, strenna da Makkox, 23.12.2010 Rispondi

    [...] dic 2010 Siccome che i non possessori di iPad gli girano le palle per quella cosa dell’app Canemucco (sì, sì, mò arriva anche l’android, la web tv, TUTTO), allora ho messo online un po’ [...]


  • Pingback di Mac Blog » Tre nuove applicazioni da leggere, 23.12.2010 Rispondi

    [...] non tanto per quello che sono ma per i contenuti che propongono. La prima è quella del Canemucco, rivista di recente nascita molto bella che da ora può essere acquistata e letta su iPad. E’ [...]


  • Commento di mmorselli, 24.12.2010 Rispondi

    Sono abbonato, e i Canemucchi stanno lì, sul tavolo, ancora dentro alle bustine trasparenti. Mi sono abbonato perchè ammiro Makkox e volevo supportarlo, ma odio la carta in tutte le sue incarTazioni. Amo il web, il digitale, l’amore per i contenuti contrapposto a l’indifferenza per i contenitori. Appena ci sarà la versione per Android li comprerò di nuovo, e finalmente li leggerò.


  • Commento di Lorenzo, 25.12.2010 Rispondi

    Ciao makkox,

    Vorrei sapere cosa succede per noi abbonati al cartaceo?dobbiamo ricomprare tutti i numeri digitali oppure abbiamo la possibilità di avere emntrambe le edizioni a disposizione?

    Devo segnalarti qualche noia su iPad, ovvero che l’appoggio non segue il movimento del tablet in orizzontale e ch non ci sono spiegazioni per il suo utilizzo. Apprezzo, però, gli sforzi che avete fatto per digitalizzare i contenuti e aspetto fiducioso vostre notizie.


    • Commento di Makkox, 25.12.2010 Rispondi

      il CM per iPad è un’edizione a sé, si paga a parte e togliamoci ogni dubbio che sia un’operazione commeciale.
      Giusto per fare due conti della serva: mettiamo anche noi se ne venda 1000 (non penso neanche ci siano 1000 ipad in Italia : ) tolta la parte che resta alla Apple (il 40% di 1,59 euro) a noi entrerebbero in tasca — rullino i tamburi — 954 euro! Che se li becca tutti, giustamente e meritatamente, lo sviluppatore, ovvero il magico Nunzio Tonnara, che è l’unico che s’è fatto il culo in ‘sta cosa, e son anche un rimborso simbolico e insufficiente.
      Questo era per spiegare l’impossibilità di attivare un bonus free per gli abbonati al cartaceo.

      Il CM per iPad si legge solo in verticale perché la pagina ci sta troppo bene: è la morte sua (in senso buono, non so se ‘sta frase idiomatica si usi ovunque).
      Sul funzionamento senza help, getta la croce addosso a me, ho confidato nell’utente scafato al digitale e adattabile, che dopo due smaneggi avrebbe colto il senso e via così.
      Non mi piacciono le interfacce che risultino invasive dei contenuti. Pensa: non mi piacciono i contorni delle vignette, persino! Cercavo un’esperienza molto nuda, minimale in tutto e immediatamente fruibile. Sono contento del risultato.
      Ovviamente tutto è migliorabile e ti ringrazio del feedback, lore’
      Scusa se mi sono dilungato : )


  • Pingback di Canemucco – iMucco, parla Nunzio: “Meglio senza schemi”, 2.01.2011 Rispondi

    [...] dell’app canemucco per iOS – proprio appunto e di persona pirsonalmente sull’applicazione che abbiamo presentato qualche giorno fa: un canemucco digital-scrollante disponibile e scaricabile su iTunes Store (per [...]


  • Commento di Roberto, 10.01.2011 Rispondi

    Io sono abbonato, ma te/ve li ricompro tutti in digitale. Anzi, se si rendono disponibili altri lavori tramite lo stesso canale, anche a prezzi veri, mi fate felice assai.


  • Commento di Ernesto, 16.01.2011 Rispondi

    Ciao, Makkox!
    Quando ho visto che l’ultima versione dell’app annunciava “Aggiunta possibilità di leggere i canimucchi di http://www.canemucca.com” ho gridato di gioia e ho pensato che avrei potuto scaricare tutti i vecchi canemucchi comodamente in un formato e in una risoluzione adeguata all’iPhone (e al mio futuro iPad). E invece c’era solo l’ultimo! :-(

    Io sono disposto a pagare per avere la collection del Canemucco, magari anche a pacchi separati, ché tutta intera deve pesare parecchio. Con quello che costano gli albi a fumetti normali, oppure i libri, anche quando sono emerite schifezze, pagare qualche euro per avere sempre con sé e poter rileggere Vemmi Doppi e compagnia è una cosa che farei molto volentieri. Dopotutto anch’io sono abbonato al Canemucco SOLO per i tuoi fumetti. Perciò una raccolta del materiale del sito originale tutto Makkox sarebbe una gran bella cosa (ovviamente le tavole dovrebbero essere a risoluzione più alta di quelle pubblicate adesso sul web, che sugli iCosi non fanno una gran figura).

    Ciao!
    ERNESTO


  • Commento di mmorselli, 16.01.2011 Rispondi

    Quoto per la versione “tablet” della raccolta dei lavori di Makkox, quelli sparsi sui vari siti, dalle moschine alle sozzerie, e sarei disposto a pagarlo anche solo perchè mi evita lo sbattimento di andarmele a raccogliere per mio conto. Magari con un indice, qualche keyword per la ricerca, o meglio i testi ricercabili, visto che a volte si vorrebbe ritrovare una vignetta ma si ricorda solo qualche frase. Se esistono in risoluzione più grande, bene, ma se sono nati a risoluzione web non importa, non è il dettaglio a fare da padrone. Magari con la funzione “share”, per condividere con qualcuno (via email, ecc…) una singola tavola… tanto sono lavori disponibili sul web, per cui un po’ di viral marketing non fa male per nulla…

    Ho scritto “per tablet”, perchè al CES 2011 hanno presentato una decina o più tablet Android… chi ha orecchio intenda ;-)


    • Commento di Roberto, 21.01.2011 Rispondi

      Straquoto. Ho appena riacquistato CM 2 e 3 su iPad, è una goduria potermeli rileggere dove e quando mi pare.


  • Commento di Gio, 23.03.2011 Rispondi

    Per android! La vogliamo anche per android!!!:)







Torna su


x

Ci stai cercando in edicola e non ci trovi?

Siamo in fumetteria, o puoi comprare l'albetto scontato via web. Tutte le info qui »

professional resume writing services