Feed
News,Ti presento il numero,Vigne

Real Fiction
di Makkox

01 dic
2010

Gli Universi paralleli esistono. non c’è bisogno di fisica estrema o metafisca per ipotizzarli: ci sono e bon. C’è la realtà che percepiamo direttamente, di prima mano, coi sensi, e quella che ognuno crea nella testa, e racconta, e che noialtri percepiamo e ricostruiamo di seconda mano. Alcune cose son ricordi, quindi non formano veri e propri universi paralleli, altre sono invenzione, quest’ultime costituiscono la materia degli universi altri, inventomateria, e sono universi autonomi, alcuni somiglianti al Nostro, ma comunque autonomi.

Autonomi finché restano nella testa di chi l’immagina, però. Quando poi si decide di raccontarli sono autonomi per un cazzo.

L’universo che ho immaginato per le mie storie del canemucco è un mondo a sé. Vive, non si affievolisce, non scolora, non si spegne. Poi, trasportato qui, nel mondo reale sulla carta e i lettori e gli editori e la padrona di casa e la spesa, e la batteria della macchina è morta, come morta? Morta: qui, nel mondo reale, le batterie muoiono con un fievole bagliore di spia rossa nel cruscotto. Quando lo porti qui il tuo universo interiore, nel mondo delle batterie morte, allora son problemi. Inizia l’annichilazione tra materia e inventomateria.

Universo Makkox OUTSIDE (crepare in cuorpo, cioè: la vita).

Come sempre detto, per quel che riguarda l’operazione editoriale Canemucco, io ci ho messo la faccia e io rispondo, ma non può essere che debba portare la croce oltre che della mia promessa rinnovata in forma di firma sull’albo, anche di quella dell’Editore vergata in forma di loghetto sull’albo.

Non voglio approfondire troppo il discorso, che diventa antipatico e pizzicagnolesco, però, per onore di onestà, non voglio neanche passare per il Fesso, altresì L’Ommemmè.

Poche info per chi mi ha dato fiducia: mi diverto a realizzare il Canemucco, anzi ci divertiamo. Lo stiamo realizzando (io e i compagni di redazione) solamente con le nostre forze, inaspettatamente senza paga alcuna oltre alla nostra soddisfazione nel fare qualcosa che ci piace, e anche molti autori sono ancora nell’identica situazione. Dico “ancora” perché sto provvedendo a saldarli personalmente di tasca mia, ché alla fine della canzone si ha solo la faccia come valore residuo dalla propria vita.

Quindi i ritardi non sono dovuti al cazzeggio, ma alla necessità di compensare il pane promesso e trovarne (racimolarne) altrove. Niente di drammatico, ne ho sentite raccontare e inventare di peggiori ;)

Universo Makkox INSIDE (sognare in cuorpo, cioè: vivere)

Più va di merda outside e più mi viene da disegnare e scrivere. Neanche è giusta detta così, non è che mi viene come la voglia di nutella, è che proprio mi necessita, be’ si, come la nutella a volte, ok. Quindi non mi succede che mi muoia il disegno o il racconto, come una batteria esausta, impossibile: mi spegnerei anch’io. Mi sono sempre perso in me, m’ha consentito d’arrivare fino ad oggi restando dentro come sono, senza cedere troppo al fuori. D’arrivarci, all’oggi, in modalità solipsistica, forse, infatti non so relazionarmi bene agli altri. Il web ha cambiato molto del mio modo d’essere, m’ha permesso la condivisione del mio fantasticare nell’unica modalità che mi risultava possibile: senza dovermi relazionare fisicamente agli altri, che m’intimoriscono, e spaventano, anche… hm, il discorso sta virando nel confessionale e non era mio intento.

L’intento era esser chiaro con voi amici su tutta la situazione che qui riepilogo:

- L’editore ha preso impegno di completare la Season One per quel che riguarda stampa e distribuzione e punto.

- Io, se non la completo e inizio la seconda stagione (stavolta gestendoci tutto per i cazzinostri), non vivo, perché mi preme in corpo st’universo da condividere, e quindi, combattendo con la vita che abbaia ogni giorno e vuole il suo sennò mozzica, vado avanti. Andiamo avanti, io, Antonio, Santa, Valeria gli autori e tutti l’altri che ci stanno. Che poi, per chi non molla, le cose girano, questo è certo com’è certa la gravità.

- Qui mi fermo, che ho detto quel che mi premeva e devo andare a far la spesa, che al pomeriggio Billa ha il pacheggio vuoto e i commessi son più rilassati, che i corridoi son vuoti e magari in quella piccola zona libreria incontro un altro solingo come me che però sta sfogliando una riedizione di Fantasma Cinque e magari s’attacca discorso e lui è un appassionato di Bob Sheckley come me e si mette su un blogghetto di racconti sf che poi magari diventa…

Sempre che mi parta la macchina, ovvio.

La gravità è una idea, di Makkox

La gravità è una idea, di Makkox

11 Commenti

Segui il feed dei commenti
  • Commento di claudio stassi, 19.12.2010 Rispondi

    Una delle migliore operazioni editoriali del 2010…senza dubbio!
    Ci ho creduto dall’inizio abbondandomi. Se ci fosse un secondo ciclo, farei nuovamente l’abbonamento.

    Claudio Stassi


  • Commento di Paolo, 19.12.2010 Rispondi

    Quando mi sono abbonato ho pensato “se anche il canemucco non dovesse arrivare sino alla fine, sono comunque soldi ben spesi… mal che vada li considero un pagamento per il piacere di aver letto le vecchie storie del makkox (e di Chris Osmoz… chi ha orecchie etc, etc)”.
    Leggere che non solo la stagione 1 si finisce, ma che hai intenzione di fare anche una seconda stagione lo considero un fantastico regalo di natale :)


  • Pingback di Canemucco – Canemucco app per iPhone e iPad, 20.12.2010 Rispondi

    [...] attesa del 4° numero (per leggere i come e i perché, al solito modo nostro narrativo, leggi qui), non siamo rimasti con le mani in mano. Grazie a) al genio di Nunzio; nonostante b) alcuni [...]


  • Pingback di Canemucco – L’applicazione iOS del Canemucco, 20.12.2010 Rispondi

    [...] attesa del 4° numero (per leggere i come e i perché, al solito modo nostro narrativo, leggi qui), sbarca oggi su iTunes Store la nuovissima applicazione per iOS del Canemucco: bella e testata per [...]


  • Commento di Rumenta, 20.12.2010 Rispondi

    Ci si può abbonare al secondo ciclo, così, sulla fiducia? Bravo, fai tutto da te. Diventa imprenditore di te stesso e se le cose si mettessero male, avrai sempre quel fulgido esempio di uomo-fatto-da-sé da seguire, presidente Makkox.


  • Commento di Sharron Clemons, 21.12.2010 Rispondi

    Quando mi sono abbonato ho pensato “se anche il canemucco non dovesse arrivare sino alla fine, sono comunque soldi ben spesi… mal che vada li considero un pagamento per il piacere di aver letto le vecchie storie del makkox (e di Chris Osmoz… chi ha orecchie etc, etc)”. Leggere che non solo la stagione 1 si finisce, ma che hai intenzione di fare anche una seconda stagione lo considero un fantastico regalo di natale :)


  • Commento di m@nu, 22.12.2010 Rispondi

    Piena comprensione e solidarietà, tu sai.


  • Commento di giuglio, 29.12.2010 Rispondi

    Marco, io c’ho creduto e continuo indefesso a crederci. La qualità del tuo lavoro è talmente alta che pure se devo da aspettà mesi pe’sto cazzo de canemucco 4, embé, aspetto. Mi sollazzo quotidianamente con i tuoi capolavori sul Post e, fiducioso, aspetto.
    Ma, tanto per capire, il primo ciclo è fino al numero 6?


  • Commento di Davide, 7.01.2011 Rispondi

    Marco, si è letto il tuo blog aggratis per tanto, tanto tempo.
    Consideriamola una donazione paypal, che ultimamente va tanto di moda: se si arriva alla fine, bene. Se no, io mi sento già ripagato da tempo!
    Per la seconda stagione io ci sono ovviamente e con me altri amici che sono impazziti per il tuo lavoro (ne ho pochi, ma hanno buon gusto). E’ uno schifo che un lavoro di questo livello e con delle risposte talmente positive venga ricompensato in questo modo.
    Noi si aspetta, ovviamente, ma tu prendilo a calcinculo st’editore! Fallo per noi ;)


  • Commento di Jana Johns, 12.01.2011 Rispondi

    Marco, si è letto il tuo blog aggratis per tanto, tanto tempo. Consideriamola una donazione paypal, che ultimamente va tanto di moda: se si arriva alla fine, bene. Se no, io mi sento già ripagato da tempo! Per la seconda stagione io ci sono ovviamente e con me altri amici che sono impazziti per il tuo lavoro (ne ho pochi, ma hanno buon gusto). E’ uno schifo che un lavoro di questo livello e con delle risposte talmente positive venga ricompensato in questo modo. Noi si aspetta, ovviamente, ma tu prendilo a calcinculo st’editore! Fallo per noi ;)


  • Commento di Effe, 24.03.2011 Rispondi

    Sei davvero un grande.

    Ci son poche cose da dire: riregalerò a chiunque l’abbonamento, ma fatti aiutare un qualche altro modo…

    Hai pensato alle microdonazioni? La tua impresa è talmente coraggiosa e valida che se riuscissi a trovare un supporto con le microdonazioni o simili avresti trovato la chiave di volta di tutta un’industria!

    Ti scongiuro trovala…







Torna su


x

Ci stai cercando in edicola e non ci trovi?

Siamo in fumetteria, o puoi comprare l'albetto scontato via web. Tutte le info qui »

professional resume writing services