Feed
Ospiti

Se solo capissi

25 giu
2010

[giulia gatta ci fa un gradito regalo: un racconto ispirato dalla copertina del primo Canemucco. Grazie a giulia e buona lettura]

- Se solo capissi con chi mi tradisce quella troia mentre sono qui con te, amore…
- Non ti preoccupare dai, capita.
- No, davvero, è che continuo a pensare a ‘sta cosa. È per quello.
- Ma sì, tranquillo.
- Sono tranquillissimo, cazzo. Ma ho mille pensieri, non riesco a concentrarmi, può capitare però non mi è mai successo… oggi non ero dell’umore mi sa…
- Lo sai? Quando fai così sei uno spettacolo anche più penoso di quello che hai fra le gambe.
- … Sempre le risposte pronte tu, eh?
- Le partorisco mentre aspetto che ti si drizzi. Ho un sacco di tempo come vedi.
- Oh, cazzo, ti ho detto che è un periodo di merda!
- Ma sì, ma chissenefrega, piantala di giustificarti.
- Non mi sto giustificando!
- Ma se hai appena tirato in ballo tua moglie. Colei Che Non Deve Essere Nominata!
- Perché è così, cazzo. Quella mi sta mettendo le corna e io non riesco a capire chi è. Mi fa andare in bestia!
- Ma perché ti interessa tanto, poi? Ti mette le corna, punto.
- E io voglio sapere con chi, va bene? Chi è questo che si fotte mia moglie.
- Vuoi sapere cosa penso?
- No Paola, non mi interessa una minchia di quello che pensi tu, mi servi solo per scaricarmi i coglioni.
- Uh. Come poco fa, dici?
-…
- È che ti rode. Te la immagini a casa a spadellare per te e invece quella s’è data da fare e si è trovata un altro. Ti rode, ecco cosa.
- Si va beh, sono geloso e allora?
- No caro, non sei geloso. Ti rode, è ben diverso. Ma mi sa che dovrai abituartici.
- Cha cazzo vuoi dire.
- È una bella ragazza, spiritosa, troverà sempre qualcuno disposto a scoparsela. Con un minimo di fantasia, dico.
- Che cazzo, dai, non è mica una cagna in calore!
- Peccato no? Saperlo prima non te la sposavi.
- … … ma che c’entra, adesso! Comunque a quella il sesso non gli interessa proprio.
- Ah no?
- No no, te lo dico io.
- E allora come mai si è trovata un amante?
- …
- Dai, devi andare, sono le otto.
- Vabbeh, ci vediamo domani.
- Mah, non lo so. Ci sentiamo, ok?
- Adesso devi metterti anche a tu a fare la stronza? Ti ho detto che non mi è mai capitato, cazzo.
- Non è quello.
- Certo che è per quello, per una volta che non mi è venuto duro, oh.
- Tu ti sottovaluti, Enrico, non è solo per il cazzo che hai fra le gambe che mi sono messa con te.
- Beh certo che no…
- Devo aver visto qualcos’altro, anche se ora mi sfugge. Ma qualcos’altro deve esserci stato per forza, sì. Se mi concentro forse…
- Ok, me ne vado, sei troppo stronza oggi.
- Ciao caro, salutami Giovanna.
- ‘onza…

[giulia gatta]

1 Commento

Segui il feed dei commenti
  • Pingback di Canemucco – Di’ la verità: sei venuta?, 26.06.2010 Rispondi

    [...] canemucca giulia gatta non lascia e raddoppia – e dopo il racconto intorno alla prima copertina, ci rionora con quello ispirato dalla copertina del secondo Canemucco. Buona [...]







Torna su


x

Ci stai cercando in edicola e non ci trovi?

Siamo in fumetteria, o puoi comprare l'albetto scontato via web. Tutte le info qui »

professional resume writing services